Home    |    Avvisi    |    Notizie dalla Localita    |    Comunicati Stampa    |    Mappa    |    Servizi della Locali    |    Contattaci
< >
Home
Tabellone
Comunicati Stampa
Le Attivita dell’.
Il-Pjazza
Publicazione
Minuti
Archivio

Notizie Locali
Notizie Internazion.
Notizie Sportive
Meteo
Rati di Cambio

Sul 'l-Għarb'
Il Comune
Servizi della local.
I servizi offerti d.
Gemellare con Gerano
Equalabel

Storia del villaggio
La parrocchia
Museo di folclore
Luoghi di Interesse
Recipies tradiziona.
Programma
Galleria della foto

Ristoranti
Trasporto a Gharb

Randelli locali
Centro della parroc.
Il randello di Ghar.

Metterseli in conta.

Collegamenti
Storia del villaggio
Storia della chiesa
Durante gli scavi al 'Mixta' di Għajn Abdul, nei periodi Neolitici, secondo Dr. Trump, sono state trovate terraglie pre-historiche. Questo significa che c'era gente che ha vissuto in questo villaggio fra il 3800 - 3630BC. Dagli scavi fatti dal Dipartimento Dei Musei, si è risultato che la gente viveva anche nelle caverne durante l'eta del bronzo fra 1630 - 800 BC.
Sono stati trovati segni di carreggiate degli automobili nelle zone di Dwejra e di San Dimitri, le quali oggi giorno sono sepolti sotto la superfice stradale. Alcuni credono che i Fenici sui loro viaggi all'ovest vivevano in questo piccolo villaggio di Għarb, da dove hanno pianificato i loro viaggi per mare.
Un libro dell'autore maltese Antonju Caruana 'Sull'Origine della lingua Maltese' dice che sono stati trovati resti dei Fenici a Għarb
Can G. Piet Agius de Soldanis dice che 'ix-Xaqqufija' a Għarb è un piccolo posto dove gli antichi Romani vivevano. C'erano anche nomi Bizantini come 'Kardusa' vicino a San Dimitri. Chev. Vincent Bonello dice che puo essere possibile che intorno al settimo secolo, dopo che sono stati cacciati dal Nord Africa, alcuni monaci potrebbero aver costruito cappelli o monasteri in queste zone. Potrebbe essere anche possibile che i Bizantini hanno abitato le isole prima che sono arrivati gli Arabi.
Dopo che gli Arabi hanno acquisito il controllo delle isole, l'Arabo è diventato la lingua ufficiale. Alcuni anziani, da Gharb più che dagli altri villaggi a Gozo, usano ancora oggi alcune parole antichi. Parole simili a 'Wied Dluka', 'Wied ir-Rahab', 'Ghammar' e 'Cuplajs', 'Srew', 'Ghannewwel' ... etc.
Circa 80 anni fa la gente di Għarb indossava la 'Kabozza' durante le notti fredde in inverno. Gli Arabi hanno introdotto la 'Kabozza' in queste isole e si è assocciata con il villaggio di Għarb. Mikiel Anton Vassalli, uno studioso della lingua maltese, è venuto a Għarb per sentire la vecchia lingua maltese pura, proprio come parlata dagli anziani di Għarb. Fr. Manwel Magri è venuto qui a Għarb per lo stesso scopo di registrare le parole antiche, leggende e proverbi dai nostri antenati, quando l'Arciprete Don Carmel Portelli era ancora vivo.
Anche se durante il Grande Assedio nel 1565 Gozo non ha partecipato, il villaggio di Għarb era più o meno coinvolto. Quando le flotte del duca di Dilidina sono arrivati, il 23 Giugno a San Dimitri un fuoco era stato acceso per mandare un segno a Malta con il fumo. Mewquita è venuto a sapere di questo fonte di aiuto (Nave di Garcia che è venuta ad aiutare Malta). Il Gran Maestro La Vallette era felice con la partecipacione di Gozo nel Grande Assedio. 'Kap Il-Malti' ha servito per molti anni come vigilante contro gli attacchi dai nemici.
La torretta di Dwejra è stata costruita nel 1651 durante i giorni del Gran Maestro De Paule e due cannoni sono state erette. C'era un'altra torretta sulla collina Ta' Dbiegi ma è perita durante un terremoto.
<< 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | |  11 | 12 | 13 | 14 >>
Ritorna Alla Parte Superiore della Pagina